Dal Web: Intervista al figlio di Andrej Tarkovskij a 30 anni dalla scomparsa

Vota questo articolo
(0 Voti)

Andrej Andrejevich Tarkovskij, figlio del grande regista russo e presidente dell'Istituto Internazionale a lui dedicato, rilascia una interessantissima intervista a Marcello Lazzerini per il quotidiano online L'Indro.

In vista del trentennale della prematura scomparsa di Tarkovskij, avvenuta a Parigi nel dicembre del 1986, il figlio Andrej junior ripercorre alcuni fondamentali momenti della vita e della carriera del regista: gli attriti con le autorità sovietiche, il rapporto con i famigliari e i colleghi, l'esilio in Europa occidentale.

Particolarmente interessanti i passaggi dell'intervista che parlano dell'esperienza italiana di Tarkovskij: dopo l'uscita dall'Unione Sovietica, il regista visse e lavorò a lungo in Italia, principalmente in Toscana, dove realizzò il film Nostalghia, prodotto dalla Rai, e il documentario Tempo di viaggio. Andrej Andrejevich racconta, inoltre, dell'opera svolta dall'Istituto Tarkovskij per la conservazione e la valorizzazione del vasto archivio documentale lasciato dal regista e delle collaborazioni avviate con alcune Istituzioni culturali toscane (Soprintendenza archivistica e Scuola Normale di Pisa) per la realizzazione di questo progetto.

Splendida notizia, infine, l'anticipazione di una prossima edizione italiana dell'ultimo film di Tarkovskij: il magnifico Sacrificio, terminato poco tempo prima di morire e considerato il suo testamento spirituale.

Leggi l'intervista su L'Indro.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo usando i pulsanti social qui sotto: mi darai un grande aiuto.

Letto 419 volte Ultima modifica il Sabato, 18 Giugno 2016 22:06

Lascia un commento

L'indirizzo email non comparirà nel commento, i tuoi dati non saranno ceduti a terzi e non saranno usati per contattarti. Sei responsabile del contenuto dei tuoi commenti. I commenti ritenuti non pertinenti, offensivi o spam saranno cancellati. È vietato inserire codice html.