Unequal Scenes: le disuguaglianze sociali viste dal drone

Unequal Scenes: le disuguaglianze sociali viste dal drone (c) Johnny Miller
Vota questo articolo
(2 Voti)

“Le differenze in come le persone vivono, a volte sono difficilmente visibili da terra. La bellezza di poter volare è vedere le cose da una nuova prospettiva, vedere le cose come sono realmente. Guardando in basso dall'altezza di centinaia di metri, emergono incredibili scene di disuguaglianza.”

Con queste parole, il fotografo statunitense Johnny Miller presenta il suo iconico lavoro Unequal Scenes, realizzato utilizzando un drone per documentare dall'alto la geografia dell'apartheid nelle città sudafricane.

A oltre 20 anni di distanza dalla fine del regime di apartheid, è ancora possibile riconoscere le cicatrici che questo ha lasciato nella società e sul territorio: strade, corsi d'acqua, zone cuscinetto e barriere, concepiti all'epoca con lo scopo di tenere bianchi e neri fisicamente separati, tuttora segnano il profilo urbanistico del Sud Africa.

Oggi, queste frammentazioni territoriali riflettono un enorme problema di disuguaglianza fra le classi benestanti e vasti strati della popolazione che vivono in stato di profonda povertà, in sobborghi privi di sicurezza, lavoro, servizi di base, speranza.

Ciò che rende originale e interessante Unequal Scenes, è l'inedito utilizzo del drone come strumento per indagare questioni sociali: sebbene nelle fotografie di Miller non compaiano le persone coinvolte nella tematica in esame, queste immagini riescono lo stesso, forse ancora più nitidamente, a raccontarci della loro condizione.

 

Unequal Scenes, immagine 1
(c) Johnny Miller

 

Unequal Scenes, immagine 2
(c) Johnny Miller

 

Unequal Scenes, immagine 3
(c) Johnny Miller

 

 Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo usando i pulsanti social qui sotto: mi darai un grande aiuto.

Letto 331 volte Ultima modifica il Sabato, 02 Luglio 2016 13:29

Lascia un commento

L'indirizzo email non comparirà nel commento, i tuoi dati non saranno ceduti a terzi e non saranno usati per contattarti. Sei responsabile del contenuto dei tuoi commenti. I commenti ritenuti non pertinenti, offensivi o spam saranno cancellati. È vietato inserire codice html.