Colossus è un'intelligenza artificiale, un supercomputer cui è affidato il controllo dell'arsenale nucleare degli Stati Uniti: un sistema unico nel suo genere, capace di apprendere ed agire autonomamente per garantire la pace nel mondo. A qualunque costo.
Una pellicola "minore" diventata negli anni un gioiellino cult, Colossus: the Forbin project nasce come prodotto di fantascienza a basso budget e di poche pretese. Oggi è un'opera incredibilmente attuale, godibile e portatrice di riflessioni sull'automazione e l'intelligenza artificiale che stanno diventando sempre più pressanti.

Aprile 16, 2018

Padre Cataldo pratica esorcismi nel palermitano ed è molto richiesto. Alle sue cure si affidano persone di ogni età e condizione, perché Satana può annidarsi anche nei debiti non pagati, in una storia di "corna", in un ragazzino irrequieto...
Realizzato nell'arco di tre anni, Liberami è un singolare documentario sul rito dell'esorcismo ai nostri tempi. Girato con grande distacco e rispetto, il film di Federica Di Giacomo presenta un tema inquietante, ma che a tratti fa anche sorridere, ed offre notevoli spunti di riflessione sulla condizione umana in questo scorcio di secolo.

Marzo 18, 2018

Vampyr (di Carl Theodor Dreyer, 1932)

Scritto da Сталкер

Al calare della sera, lo studioso di scienze occulte Allan Gray si ferma presso una locanda di provincia. La visita notturna di un enigmatico personaggio segnerà l’inizio di un’avventura fatta di incubi e allucinazioni.
Con Vampyr, Dreyer firma un’opera estrema e visionaria: fortemente contestato all’uscita nelle sale, oggi è considerato fra i capolavori del Cinema mondiale per l’incredibile immaginario che ha portato sullo schermo.

Marzo 14, 2018

Il Conte Orlok arriva in città su un tetro vascello privo di equipaggio. Con lui porterà follia, pestilenza e caos. Adattando liberamente il Dracula di Bram Stoker, Friedrich Wilhelm Murnau fa del suo Nosferatu l'archetipo del mostro cinematografico, capace di incarnare le tensioni e le angosce del proprio tempo, nonché uno dei film simbolo dell'espressionismo tedesco.

Marzo 06, 2018

Happiness (di Steve Cutts, 2017)

Scritto da Сталкер

In una frenetica metropoli abitata da ratti, ognuno insegue la propria felicità allo stesso modo di tutti gli altri: cercando di comprarla. Ma il tempo e gli sforzi dei ratti non bastano mai, perché la "felicità" è ovunque, in qualsiasi cosa li distragga per un momento dalla loro vera condizione. Il distopico(?) cortometraggio di Steve Cutts ci rivela una società che sa realizzare sé stessa solo attraverso i propri consumi. La nostra.

Gennaio 25, 2018

L'umanità ha compiuto molti gravi sbagli ed è ormai in via d'estinzione, dispersa su numerosi pianeti del cosmo. Yoko Suzuki è un androide che effettua consegne a domicilio su una bizzarra astronave presa a noleggio. I pacchi che recapita agli umani superstiti, contengono ciò che per essi è più prezioso.
Sion Sono tira fuori dal cassetto una sceneggiatura scritta 25 anni prima, la produce in proprio a basso costo, ambientandola negli scenari devastati dallo tsunami del Tōhoku del 2011, e ci regala un vero gioiello di fantascienza minimalista, commovente e bellissimo: The whispering star.

Dicembre 04, 2017

La guerra atomica ha sterminato ogni abitante dell'emisfero boreale, generando una nube radioattiva che entro pochi mesi porterà la morte sul resto del pianeta. Un sottomarino americano superstite raggiunge l'Australia, lontana e non ancora contaminata dal fallout, mentre qualcuno, contro ogni logica spiegazione, sta ancora inviando strani segnali Morse dalla baia di San Diego.
Stanley Kramer realizza L'ultima spiaggia nel clima tesissimo della corsa agli armamenti e delle crescenti paranoie nucleari del XX secolo, rifiutando qualsiasi spettacolarizzazione e mostrando la faccia invisibile e silenziosa della "Mutua Distruzione Assicurata".

Novembre 30, 2017

Your Name (di Makoto Shinkai, 2016)

Scritto da Сталкер

La cometa Tiamat, percorrendo un'orbita di 1200 anni, passa molto vicino alla Terra, offrendo uno spettacolo unico nei cieli del Giappone. Ma il transito in atmosfera ne provoca l'inaspettata frantumazione e le vite di due ragazzi, prima separate nello spazio e nel tempo, si intrecceranno in un modo sorprendente. Pescando a mani basse nell'immaginario dello Studio Ghibli, Your Name mantiene la propria originalità e si colloca fra gli anime di maggior successo degli ultimi anni in Giappone, portando alla ribalta il regista e autore Makoto Shinkai.

Novembre 20, 2017

Il mare in tempesta trasporta un uomo su un'isola deserta. Con delle imbarcazioni di fortuna, il naufrago cercherà ripetutamente di lasciare l'isola, ma ogni volta sarà costretto a farvi ritorno da una grande tartaruga rossa. Il primo lungometraggio dell'olandese Michael Dudok de Wit, coprodotto dallo Studio Ghibli e con la supervisione artistica di Isao Takahata, è un'opera di grandissimo valore estetico e poetico. Con una storia completamente priva di dialoghi e senza tempo, La tartaruga rossa si confronta con alcune delle tematiche più profonde dell'esistenza umana.

Aprile 30, 2017

Il Comando di difesa strategico degli Stati Uniti è dotato di una procedura di rappresaglia automatica contro un eventuale attacco da parte sovietica. Il meccanismo, "a prova di errore", viene innescato dal malfunzionamento di una macchina. In poche ore, una squadriglia di bombardieri supersonici raggiungerà Mosca per eseguire un ordine irrevocabile. Gli americani saranno costretti a offrire ai sovietici una tragica dimostrazione della loro "buona fede" per evitare la guerra nucleare. Tesissimo thriller fantapolitico di Lumet, che con un'angosciosa quanto plausibile sequenza di eventi, solleva riflessioni decisamente attuali sulla dipendenza dalle macchine e sulla politica delle armi di distruzione di massa.

Aprile 20, 2017

In città arriva un carismatico predicatore itinerante, ma questi è anche un pluriomicida, un "lonely hearts killer" che vuole mettere le mani sul frutto di una rapina: per farlo dovrà strappare il segreto del suo nascondiglio a due bambini coraggiosi. Capolavoro del noir, prima e unica esperienza registica del grande attore Charles Laughton, La morte corre sul fiume è una fiaba gotica narrata nello stile visivo del cinema espressionista: un clamoroso insuccesso commerciale per le sue tematiche scomode e torbide, è oggi considerato un caposaldo del cinema mondiale.

Gennaio 29, 2017

Due prigionieri fuggono dal treno merci che li porta verso un campo di concentramento, rifugiandosi nei boschi. Saranno oggetto di una spietata caccia all’uomo e di un’estenuante lotta contro il freddo e la fame. Esordio nel lungometraggio per Jan Němec che segna una delle opere più significative della Novà Vlna, costruita quasi senza dialoghi su un inedito intreccio di enigmatici flashback e flash forward.

Dicembre 18, 2016
Pagina 1 di 3